MUGGIO’: ENCOMIABILE ARIA FRITTA IN CONSIGLIO COMUNALE

ENCOMIO a FORZE DELL’ORDINE:

Tutti si aspettavano che in consiglio comunale il 4 Maggio una simile mozione avesse un quorum unanime !

Invece non e’ stato cosi’ !

Prima di motivare il nostro dissenso, vogliamo fare comunque un personale
plauso a tutte le forze dell’ordine italiane “veramente impegnate” a cui la mozione dedica l’encomio, con particolare riferimento a coloro che faticano per mantenere la nostra sicurezza in condizioni non sempre favorite da leggi e regolamenti.

Vogliamo farlo invitandole ad affiancare allo sforzo profuso nel mantenimento dell’ordine pubblico e nell’ostacolare le piccole irregolarità di taluni cittadini, uno sforzo ancora maggiore nel contrastare quei grandi fenomeni di mafia e corruzione che nelle nostre città ancora vivono e prosperano.

Rivolgiamo il nostro disappunto nel dire che, certe istanze come questa, sono solo il frutto di una visione buonista di una classe politica pronta si a complimentarsi con i successi delle forze dell’ordine , ma che nulla ha fatto negli anni per evitare che mafiosi,delinquenti e corrotti continuino a godere di sconti benefici e privilegi:

Ed aggiungiamo che , in questo momento, c’e’ una incredibile leggerezza nel concedere impunita’ verso coloro che,accolti nel nostro Paese, commettono reati.

Il giudice Francesco Florit scrisse in un’ordinanza di custodia cautelare qualche tempo fa:
“Per gli stranieri siamo il Paese dell’impunità ,sanno bene che qui da noi
male che vada patteggi e torni libero”.

Molti sono gli strumenti legali che servirebbero a sostenere il compito delle Forze dell’ordine ed e’ inammissibile:

Che nessun cittadino ancora possa difendere se stesso e la propria famiglia nella propria abitazione o nella propria attivita’ senza essere egli stesso perseguito
(per fortuna e’ argomento all’ordine del giorno in Parlamento).

Che non esiste ancora una vera legge sui reati ambientali

(noi del M5S lo stiamo proponendo da tempo)

Che anche nelle grandi e faticose operazioni congiunte di mafia (coronate da successo), il latitante che usufruisca di un permesso premio e che doveva tornare in cella non si presenti piu’…ecc.ecc.

Che le persone vittime di stalking non siano adeguatamente protette dai loro persecutori.

Che ci sia mancanza di strumenti in dotazione per accertare la positività agli stupefacenti e molto altro.

Che dal 2012 le forze dell’ordine hanno avuto tagli per 35mila di uomini in meno.

In generale, che non esista la certezza della pena per svariati reati.

Tutte queste carenze , sono un ostacolo grande per chi come le forze dell’ordine
devono garantire la nostra sicurezza.

Il movimento 5 stelle è nato per portare nelle istituzioni il punto di vista
dei cittadini comuni, non per subire passivamente l’idea buonista tutta istituzionale, che il male minore sia un bene o che si fa quel che si puo’ fornendo scarsi ausili in dotazione a chi e’ preposto alla nostra sicurezza.

Servono azioni in termini di leggi, regolamenti adeguati atti a contrastare ed ad
aiutare il loro lavoro ,e servono incentivi REALI per chi rischia la vita…..

Noi del Movimento 5 stelle siamo concreti… CONCRETEZZA che in questa mozione che sa di semplice aria fritta, non esiste.

La mozione poi fa riferimento a fatti gravi avvenuti a Napoli ma non si parla mai
delle responsabilità politiche che portarono a quei fatti.

A Napoli sbagliarono tutti: sia chi organizzo’ il comizio e sia l’amministrazione che cerco’ di contrastarlo.

Un Salvini appunto, che si è distinto per apologia del fascismo con atteggiamenti spesso xenofobi e razzisti.

Un De Magistris che in seguito ai commenti di Renzi ha dichiarato:
“Non me la faccio con chi è accusato di corruzione come fa Renzi, travolto dalla questione morale, nè sto con razzisti come Salvini”.

La nostra astensione serve per affermare che si condivide un punto di vista che apprezza l’opera delle forze dell’ordine , ma unicamente quando a queste vengano effettivamente dati mezzi efficaci ed incentivi reali.

Noi siamo un piccolo gruppo di persone in una piccola città ma siamo qui anche con l’intento di osservare con occhi diversi e di appuntare ciò che di sbagliato c’è in un modello culturale ormai di sola facciata.

Cogliamo pertanto l’opportunità offerta da questa mozione per mettere in evidenza le criticità del sistema che e’ il risultato fallimentare sotto gli occhi di tutti.

Il nostro invito oggi è quello di raccogliere quel coraggio a piene mani e di considerare qualcosa di diverso da ciò che per cultura e comodità e’ stato sempre fatto in modo insufficente ed ipocrita.

Siamo consapevoli che questa cosa verrà strumentalizzata a livello mediatico ed è per questo che invitiamo gli editori tutti a pubblicare esattamente il nostro ragionamento.

Siamo consapevoli, purtroppo, che pochi saranno capaci su due piedi a cambiare angolazione alle proprie vedute.

Noi procederemo comunque, al termine del consiglio, a pubblicare integralmente questo nostro pensiero per cercare di smuovere il pantano in cui la nostra società è intrappolata.

Nostro malgrado in qualita’ di attivisti grillini in una piccola città ,sappiamo che questo discorso non finirà nei libri di storia, ma nel nostro piccolo quello che vogliamo fare e’:

Cambiare le politiche di valorizzazzione e di merito incentivando e coadiuvando “TANGIBILMENTE” e non a parole, le professionalita’ operanti nelle Forze dell’ordine a cui siamo sicuramente riconoscenti ,che operano rischiando la propria vita per la nostra sicurezza.

Il Gruppo Attivisti M5S

Muggio’ (MB)

Questa voce è stata pubblicata in 4 Maggio 2017, Consigli Comunali. Contrassegna il permalink.